HOME FORUM SALAGIOCHI MEDIA GALLERY FACEBOOK SITEMAP
Vai indietro   ♥ BR3 Games ♥ > Main > FRASI PENSIERI RIFLESSIONI
Non ricordi la Password?? Unisciti a noi!

FRASI PENSIERI RIFLESSIONI Le più belle,le più o meno note,le personali.

RispondiScrivi nuova discussione
 
Strumenti discussione Modalità visualizzazione
Vecchio 19-11-12, 22:34   #271
CORVOROSSO
 
L'avatar di CORVOROSSO
 
Data registrazione: Aug 2012
Messaggi: 759(0%)
View CORVOROSSO's Profile   View CORVOROSSO's Photo Album   Add CORVOROSSO's to Your Contacts   View Social Groups
CORVOROSSO

Vetrina Premi


Umore
In Love

CORVOROSSO non è in linea
  • Submit Thread to Facebook
Predefinito Riferimento: Nativi americani

ma io sono preoccupata dall'idea di quello che nei miei scritti ho chiamato "culture inventate", in cui la gente si fa una propria idea di quello che una cultura è e poi dicono che quello é il modo in cui si deve fare. É quasi completame
nte neo-tradizionalismo. Supplico ogni persona nativa di comprendere veramente il background culturale da cui proviene. Un sacco di gente si è urbanizzata. Più del 50% delle persone vive fuori dalle riserve per vari motivi, economici e a causa delle varie politiche di urbanizzazione.
Dobbiamo chiederci: chi siamo?
Da dove veniamo? Quali sono le nostre radici culturali?
Rafforzarle e cercare di conservarle all'interno del gruppo.
- Beatrice Medicine, Lakota
  Rispondi citando
  #1.5

Bot

Posting ADS
 
 
Data registrazione: Da Sempre
Messaggi: Tanti

bot is online  
Vecchio 19-11-12, 23:15   #272
CORVOROSSO
 
L'avatar di CORVOROSSO
 
Data registrazione: Aug 2012
Messaggi: 759(0%)
View CORVOROSSO's Profile   View CORVOROSSO's Photo Album   Add CORVOROSSO's to Your Contacts   View Social Groups
CORVOROSSO

Vetrina Premi


Umore
In Love

CORVOROSSO non è in linea
  • Submit Thread to Facebook
Predefinito Riferimento: Nativi americani

Sette sono le Sacre Leggi che regolano la vita del Popolo Lakota, che ci furono donate, insieme alla Sacra Pipa dalla Donna del Bisonte Bianco.
Sette sono le Sacre Cerimonie che ci venivano insegnate, così da poter vivere in armonia con l’universo.
Sette sonoi le Stelle dell’Orsa Maggiore, che rappresentano i capostipiti dei gruppi che costituiscono il Consiglio dei Sette Fuochi.
Sette sono le suddivisioni dei Tetonwan, 'coloro che vivono nella prateria'.
Sette sono i luoghi sacri situati in Cante Wamakognake, ossia il Cuore di tutto ciò che esiste, le Paha Sapa, le Colline Nere.

Ad ognuno di questi luoghi sacri corrispondono poi le Sette Sacre Costellazioni del Cielo.
Sette sono infine le Stelle Pleiadi, luogo in cui vivevano i Lakota quando ancora appartenevano al Mondo dello Spirito.

- Birgil Kills Straight, Oglala-
  Rispondi citando
Vecchio 19-11-12, 23:22   #273
CORVOROSSO
 
L'avatar di CORVOROSSO
 
Data registrazione: Aug 2012
Messaggi: 759(0%)
View CORVOROSSO's Profile   View CORVOROSSO's Photo Album   Add CORVOROSSO's to Your Contacts   View Social Groups
CORVOROSSO

Vetrina Premi


Umore
In Love

CORVOROSSO non è in linea
  • Submit Thread to Facebook
Predefinito Riferimento: Nativi americani

IO NE HO ANCORA
Non posso
immaginarmi
un popolo senza casa,
eppure io vedo

ogni giorno
come vagano senza meta,
come dei disperati
cercano radici e cose
che dovrebbero dare un senso alla loro vita.
Povero uomo bianco
nella tua violenza
nel tuo splendore
in tutto il tuo benessere
hai perduto la tua eredità
ora tu vuoi la mia
allora prendila,
io ne ho ancora.**
  Rispondi citando
Vecchio 19-11-12, 23:39   #274
CORVOROSSO
 
L'avatar di CORVOROSSO
 
Data registrazione: Aug 2012
Messaggi: 759(0%)
View CORVOROSSO's Profile   View CORVOROSSO's Photo Album   Add CORVOROSSO's to Your Contacts   View Social Groups
CORVOROSSO

Vetrina Premi


Umore
In Love

CORVOROSSO non è in linea
  • Submit Thread to Facebook
Predefinito Riferimento: Nativi americani

Ciascuno, in un angolo della sua casa, può creare con dei sassolini un piccolo cerchio di pietra e orientarlo verso il nord.

Per completare il proprio altare della natura in ogni stagione si possono deporre accanto al cerchio degli oggetti naturali tipici di ciascun periodo come foglie, semi, fiori, frutti selvatici, erbe, e quant’altro si ritiene rappresentativo del luogo dove si vive.
  Rispondi citando
Vecchio 19-11-12, 23:43   #275
CORVOROSSO
 
L'avatar di CORVOROSSO
 
Data registrazione: Aug 2012
Messaggi: 759(0%)
View CORVOROSSO's Profile   View CORVOROSSO's Photo Album   Add CORVOROSSO's to Your Contacts   View Social Groups
CORVOROSSO

Vetrina Premi


Umore
In Love

CORVOROSSO non è in linea
  • Submit Thread to Facebook
Predefinito Riferimento: Nativi americani

CAMMINERO'

CANTO DI BELLEZZA NAVAJO
















Con il cuore colmo di vita e di amore

camminerò.

Felice
seguirò la mia strada.

Felice
invocherò le nuvole cariche d’acqua.

Felice
invocherò la pioggia che placa la sete.

Felice
invocherò i germogli sulle piante.

Felice
invocherò polline in abbondanza.

Felice
invocherò una coperta di rugiada.

Voglio muovermi nella bellezza e
nell’armonia.

La bellezza e l’armonia
siano davanti a me.

La bellezza e l’armonia
siano dietro di me.

La bellezza e l’armonia
siano sotto di me.

La bellezza e l’armonia
siano sopra di me.

Che la bellezza e l’armonia siano ovunque,

sul mio cammino.

Nella bellezza e
nell’armonia tutto si compie.
  Rispondi citando
Vecchio 20-11-12, 00:10   #276
CORVOROSSO
 
L'avatar di CORVOROSSO
 
Data registrazione: Aug 2012
Messaggi: 759(0%)
View CORVOROSSO's Profile   View CORVOROSSO's Photo Album   Add CORVOROSSO's to Your Contacts   View Social Groups
CORVOROSSO

Vetrina Premi


Umore
In Love

CORVOROSSO non è in linea
  • Submit Thread to Facebook
Predefinito Riferimento: Nativi americani

leggenda dei Sioux del White River)

Da qualche parte nel punto dove le praterie e le Maka Sicha, le Badlands, si incontrano, c'è una caverna nascosta. Nessuno per moltissimo tempo è riuscito a trovarla. Persino adesso, con così tante autostrade, macchine e turisti, nessuno ha scoperto questa caverna. In essa vive una donna così vecchia che il suo volto sembra una noce rinsecchita. E' vestita di pelli non conciate, come la gente era solita prima che l'uomo bianco arrivasse. E' rimasta seduta là per un centinaio d'anni o più lavorando ad un importante fascia della sua veste buona di bisonte. Sta facendo la parte con aculei di porcospino lavorati, nel modo in cui facevano i nostri antenati prima che commercianti bianchi portassero perline di vetro su questo continenete raggirato. A riposare accanto a lei, leccandosi le zampe e, guardandola tutto il tempo c'è Shunka Sapa,un enorme cane nero. I suoi occhi non si distraggono mai dalla anziana donna, i cui denti si sono appiattiti, consumandosi fino a piccoli monconi, li ha usati per lisciare talmente tanti aculei di porcospino. A pochi passi da dove l'anziana donna siede a lavorare alla sua importante fascia un enorme fuoco continua ad ardere. Lo accese un centinaio o più d'anni fa e da allora l'ha sempre mantenuto vivo. Sul fuoco sta appeso un grande calderone di terracotta, nel modo in cui alcune genti indiane facevano prima che arrivassero gli uomini bianchi con le loro stoviglie di ferro. Dentro il grande calderone un wojapi sta bollendo e gorgogliando. Il wojapi è una minestra di bacche, buona dolce e rossa. La zuppa ha bollito nel calderone per un lungo tempo, sempre da quando il fuoco è stato acceso. Adesso come allora l'anziana donna si alza a mescolare il wojapi nell'enorme calderone di terra. E' così vecchia e debole che le ci vuole un momento ad alzarsi e arrancare fin sopra il fuoco. Nell'attimo in cui è girata, l'enorme cane nero comincia a tirar via gli aculei di porcospino dalla sua fascia. In questo modo lei non fa alcun progresso,e il suo lavoro d'aculei resta per sempre incompiuto. La gente Sioux è solita dire che se l'anziana donna finirà mai la sua importante fascia, allora nel momento esatto in cui infilerà l'ultimo aculeo di porcospino per completare il disegno , il mondo arriverà alla fine.
(raccontata da Jenny Leading Cloud a White River nel 1967 e riportata da Richard Erdoes)
  Rispondi citando
Vecchio 20-11-12, 00:13   #277
CORVOROSSO
 
L'avatar di CORVOROSSO
 
Data registrazione: Aug 2012
Messaggi: 759(0%)
View CORVOROSSO's Profile   View CORVOROSSO's Photo Album   Add CORVOROSSO's to Your Contacts   View Social Groups
CORVOROSSO

Vetrina Premi


Umore
In Love

CORVOROSSO non è in linea
  • Submit Thread to Facebook
Predefinito Riferimento: Nativi americani

Una poesia si specchia in una pietra di turchese e
li si ferma per un attimo.
Poi ricomincia a vagare,
per dare vita forse ai colori di un disegno
ricamato su una coperta.
I giunchi, raccolti li vicino,
vengono intrecciati da abili dita e
diventano un cesto:
la sua forma ricorda la volta del cielo.
Un pezzo di legno è lavorato:
da lui si ricaverà un'opera che dimostrerà
quale armonia ci sia fra legno e
intagliatore.
Il cervo percorre il suo sentiero e
l'aquila plana a grandi cerchi nel cielo.
Il salmone, nel tumultuoso torrente,
incontra l'orso che lo aspetta sulla riva.
I bambini danzano.
E l'artista afferra al volo tutto ciò
e la forza artistica della rappresentazione
guida le sue dita.
I lupi stanno mangiando un vecchio cervo
dividendosi le carni dell'animale.
Una giovane foca saltella sul ghiaccio.
Un anziano morente sta canticchiando
sottovoce un canto di guerra.
Questo è il cerchio,
e gira senza inizio e senza fine.
E l'artigiano guarda la sua opera.
E lì seduto in equilibrio fra la fine del
mondo e il suo inizio.

Nuvola Azzurra - Irochese
  Rispondi citando
Vecchio 20-11-12, 00:18   #278
CORVOROSSO
 
L'avatar di CORVOROSSO
 
Data registrazione: Aug 2012
Messaggi: 759(0%)
View CORVOROSSO's Profile   View CORVOROSSO's Photo Album   Add CORVOROSSO's to Your Contacts   View Social Groups
CORVOROSSO

Vetrina Premi


Umore
In Love

CORVOROSSO non è in linea
  • Submit Thread to Facebook
Predefinito Riferimento: Nativi americani

C'è una storia sul modo in cui il primo tubo è venuto da noi un tempo molto tempo fa, si dice, due esploratori erano fuori. alla ricerca di bisonti, e quando arrivarono alla cima di un'alta collina e guardò verso nord, videro qualcosa che viene molto lontano, e quando si avvicinava gridarono: "E 'una donna," e fu allora. uno degli esploratori, essendo stupido, aveva cattivi pensieri e parlò loro, ma l'altro ha detto: ". Questa è una donna sacra; buttare via tutti i cattivi pensieri" Quando è venuto ancora di più, hanno visto che indossava un bel vestito di pelle di daino bianca , che i suoi capelli era molto lungo e che era giovane e molto bella E lei, conoscendo i loro pensieri, disse con una voce che era come cantare:. "Tu non mi conosci, ma se si vuole fare come si pensa, è possibile venire "E quello sciocco è andato,., ma proprio mentre stava in piedi davanti a lei, c'era una nuvola bianca che è venuto e li coprì E la bella giovane donna uscì dalla nuvola, e quando ha spazzato via lo stolto era uno scheletro. coperto di vermi. Allora la donna disse a quello che non era stupido: ". utente dovrà andare a casa e dire al vostro popolo che sto per venire e che una grande tenda è costruita per me al centro della nazione" E l'uomo , che aveva molta paura, è andato rapidamente e riferì al popolo, che ha fatto in una sola volta, come gli è stato detto,. e là in tutto il tepee grande aspettavano che la donna sacra E dopo un po 'è arrivata, molto bella e il canto, e come entrò nella tenda questo è ciò che ha cantato: . "Con il respiro visibile Sto camminando Una voce mando mentre cammino. In modo sacro sto camminando. Con le tracce visibili sono a piedi. In modo sacro cammino. " E mentre cantava, ci è venuto dalla sua bocca una nuvola bianca che era buono per l'odore. Poi ha dato qualcosa al capo, ed è stato un tubo con un vitello bisonte scolpito su un lato per significare la terra che porta e nutre la nostra , e con dodici penne d'aquila che pendono dal gambo per indicare il cielo e le dodici lune, e questi sono stati legati con un erba che non si rompe mai. "Ecco", disse. "Con questo si moltiplicano e di essere una nazione buona. Niente ma buono verrà da esso solo le mani del buono per prendersi cura di essa e il male non sono nemmeno a vederlo "Poi ha cantato di nuovo e uscì dalla tenda,.. e come la gente la guardava andare, improvvisamente è stato un bisonte bianco al galoppo via e sbuffando, e presto non c'era più. Questo dicono, e se è successo così o no non lo so,., ma se ci pensate, si può vedere che è vero Ora accendere la pipa , e dopo ho offerto ai poteri che sono una potenza, e mandò una voce per loro, ci si fuma insieme Offrendo il boccaglio prima di tutto quello di cui sopra - così - mando una voce:. Hey hey ! hey hey! hey, hey! hey, hey! Nonno, Grande Spirito, sei stato sempre, e prima di nessuno è stato. Non c'è nessuno altro a pregare, ma si. Lei stesso, tutto quello che si vede, tutto è stato fatto da te. Le nazioni stellari in tutto l'universo che avete finito. I quattro canti della terra, che hai finito. del giorno, e in quel giorno, tutto quello che hai finito. Nonno, Grande Spirito, vicino magra alla terra che si . può sentire la voce io mando voi verso dove il sole va giù, mi vedete;! Esseri del Tuono, eccomi È dove vive il gigante bianco al potere, mi vedete è dove il sole splende sempre, dove vengono il giorno-break stelle! e il giorno, eccomi! È dove vive d'estate, eccomi! È nelle profondità del cielo, un'aquila di potere, ecco, e tu, Madre Terra, l'unica madre, tu che hai misericordia per i vostri figli! Ascoltatemi, quattro angoli del mondo - un parente Sono Dammi la forza di camminare sulla terra morbida, un parente di tutto ciò che è Dammi gli occhi per vedere e la forza di capire, che io possa essere come te! . Con il vostro potere solo posso affrontare i venti. Grande Spirito, Grande Spirito, mio nonno, su tutta la terra i volti delle cose viventi sono tutti uguali. Con tenerezza sono questi vengono fuori dal terreno. Guardate su questi volti di bambini . senza numero e con i bambini in braccio, che si possono affrontare i venti e percorrere la strada al meglio la giornata di quiete Questa è la mia preghiera, mi senti la voce che ho inviato è debole, ma con serietà l'ho mandata!. Ascoltatemi! Tutto è compiuto. Hetchetu aloh! Ora, amico mio, cerchiamo di fumare insieme in modo che ci possa essere solo un bene tra di noi. Dal Web "Alce Nero Parla" 1961 Edizioni dell'Università del Nebraska
  Rispondi citando
Vecchio 20-11-12, 00:24   #279
CORVOROSSO
 
L'avatar di CORVOROSSO
 
Data registrazione: Aug 2012
Messaggi: 759(0%)
View CORVOROSSO's Profile   View CORVOROSSO's Photo Album   Add CORVOROSSO's to Your Contacts   View Social Groups
CORVOROSSO

Vetrina Premi


Umore
In Love

CORVOROSSO non è in linea
  • Submit Thread to Facebook
Predefinito Riferimento: Nativi americani

La Grande visione

Quel che successe da allora fino all'estate in cui compii 9 anni non è una storia. Ci furono inverni ed estati, e furono buoni; perchè i Wasichus* (moltitudini cioè l'uomo bianco) avevano fatto la loro ferrovia lungo il Platte (River) e viaggivano di là. Ciò aveva tagliato il branco dei bisonti in due, ma quelli che restavano nel nostro paese con noi erano più di quanti se ne potessero contare, e noi vagavamo senza problemi sulla nostra terra.

Di tanto in tanto le voci tornavano quando ero rimasto solo, come qualcuno che mi chiamasse, ma cosa volessero farmi proprio non lo sapevo. Questo non succedeva molto spesso, e quando non succedeva, me ne dimenticavo; che adesso ero diventato più alto e montavo i cavalli e potevo tirare alle galline della prateria e ai conigli col mio arco. I ragazzi della mia gente iniziavano da molto giovani a imparare il modo di fare degli uomini, e nessuno glielo diceva; impravamo soltanto facendo quel che avevanmo visto, ed eravamo guerrieri all'età in cui iragazzini adesso sono come ragazzine.

Era l'estate in cui compii 9 anni, e la nostra gente si stava muovendo lentamente verso le Montagne Rocciose. Una sera si accamparono in una valle vicino ad un piccolo torrente proprio prima che scorresse nell'Erba Unta (River) e c'era un uomo col nome d'Anca D'Uomo che mi voleva bene e mi chiese di mangiare con lui nel suo tepee.

Mentre stava mangiando, arrivò una voce che diceva: "E' tempo; ora Ti stanno chiamando." La voce era così forte e chiara che ci ho creduto, e pensavo che sarei andato proprio dove volevano che andassi. Così mi prepqarai a iniziare. Mentre venivo fuori dal tepee, entrambe le cosce inziarono a farmi male, e all'improvviso fu come svegliarsi da un sogno, e non c'era nessuna voce. Così tornai dentro il tepee, ma non volevo mangiare. Anca D''Uomo mi guardò in un modo strano e mi chiese cos'era che non andava. Gli dissi che le gambe mi facevano male.

Il mattino seguente il campo si sposto di nuovo, e io stavo cavalcando con alcuni ragazzi. Ci fermammo a prendere un sorso dal torrente, e quando fui giù da cavallo, le mie gambe cedettero sotto di me e non potei camminare. Così i rgazzi mi aiutarono a tirarmi su e mi misero sul cavallo; e quando ci accampammo di nuovo quella sera, Ero malato. Il giorno dopo il campo si spostò dove le diverse bande della nostra gente si riunivano, E io viaggiai su una slitta, perché ero molto malato. Entrambe le gambe e le braccia si sentivano male e la mia faccia si era gonfiata.

Quando ci fummo accampati di nuovo, Giacevo nel nostro tepee e mia madre e mio padre erano seduti accanto a me. Potevo vedere attraverso le aperture, e c'erano due uomini che venivano dalle nuvole, con la fronte di frecce piegate in basso, e riconobbi che erano gli stessi che avevo visto prima. Ognuno ora portava una lunga lancia, e dalle loro punte lampeggiava un fulmine. Arrivarono molto vicino al suolo stavolta e stettero per un po' là fuori e mi guradarono e dissero: "Sbrigati! Vieni! Tuo Nonno ti sta chiamanado!"

Poi si voltarono e lasciarono il suolo come freccie lanciate all'insù dall'arco. Quando mi fui alzato a seguirli, le gambe non mi facevano male più ed ero molto leggero. Andai fuori dal tepee, e lassù dove gli uomini con le lance fiammeggianti stavano andando, una nuvoletta stava arrivando molto velocemente. Arrivò e si fermò e mi prese e si voltò indietro da dove era venuta, volando velocemente. E quando guardai giù vidi mia madre e mio padre laggiù, e partii dispiaciuto di averli lasciati
  Rispondi citando
Vecchio 20-11-12, 00:29   #280
CORVOROSSO
 
L'avatar di CORVOROSSO
 
Data registrazione: Aug 2012
Messaggi: 759(0%)
View CORVOROSSO's Profile   View CORVOROSSO's Photo Album   Add CORVOROSSO's to Your Contacts   View Social Groups
CORVOROSSO

Vetrina Premi


Umore
In Love

CORVOROSSO non è in linea
  • Submit Thread to Facebook
Predefinito Riferimento: Nativi americani

Non c’era nient’altro che l’aria and la velocità della nuvoletta che mi annoiava e qei due uomini si stavano dirigendo ancora in su dove unvole bianche erano accatastate come montagne su un pianoro blu, e in loro gli esseri del tuono vivevano e si muovevano e lampeggiavano. Allora all’improvviso non ci fu nient’altro che un mondo di nuvole, e noi tre eravamo là da soli nel mezzo del gran pianoro bianco con colline innevate e montagne a partire da esso; ed era molto calmo; ma c’erano dei bisbigli.

Poi i due uomini parlarono tra di loro e dissero "Ascoltatelo, l’essere con quattro gambe!"

Guardai e vidi un cavallo baio che si ergeva là, ed egli inziò a parlare: "Ascolattemi!" Disse. "La storia della mia vita ora vedrete." Poi galoppò all’incirca dove il sole va giù, e disse: "Ascolatteli! Racconterannola loro storia."

Guardai, e c’erano 12 cavalli neri laggù tutti allineati con al collo lacci di zoccolo di bisonte, ed erano bellissimi, ma avevo paura, perché le loro criniere stavano lampeggiando e c’era il tuono nelle loro nari.

Poi il cavallo baio galoppo dove vive il grande gigante bianco (il nord) e disse: "Ascoltate!" E laggiu c’erano 12 cavalli bianchi tutti allineati. Le loro criniere stavano scorrendo come vento di tempesta e dalle loro nari veniva un rombo, e tutto intorno a loro oche bianche si innalzavano in cerchi.

Poi il baio galoppò circa dove il sole brilla sempre (L’est) e vedevo male; e c’erano 12 cavalli marrone chiaro, con al collo lacci di denti d’alce, in piedi allineati con occhi che luccicavano come la stella dell’alba e criniere della luce del mattino.

Poi il baio galoppo ancora una volta per vedere sopra il posto che hai sempre di fronte (il sud), e laggiù si ergevano 12 cavalli gialli tutti allineati con corna sulle teste e criniere che vivevano e cresacevano come alberi e erba.

E quando ebbi visto tutto questo, il cavallo baio disse: "Tuo Nonno sta tenendo un consiglio. Loro ti prenderanno; così abbi coraggio."

Poi tutti i cavalli vennero in formazione, affiancati quattro a quattro—i neri, i bianchi, i marrone chiaro, e i gialli—e presero posizione accanto al baio, che si girò ora nuovamente verso ovest e nitrì; e là all’oimprovviso il cielo fu magnifico con una tempesta di cavalli che balzavano di tutti i colori che scuotevano il mondo col tuono, rispondendo al nitrito.

Ora volgendorsi a nord il cavallo baio nitrì, E là tutto il cielo risuonò di un vento possente di cavalli che correvano di tutti icolori, rispondendo al nitrito.

E quando nitrirono a est, anche là il cielo si riempì di nuvole splendenti di criniere e code di cavalli, di tutti i colori che rispondevano cantando. Poi egli chiamò a sud, ed era popolato di tanti cavalli colorati e felici, che nitrivano.
Poi il cavallo baio mi parlò di nuovo e disse: "Guarda come i nostri cavalli vengono tutti a danzare!" Guardai, e c’erano cavalli, cavalli ovunque—un intero cielo pieno di cavalli che mi danzavano attorno.

"Siate furiosi!" disse il cavallo baio; e noi cavalcanno assiene fianco a fianco, mentre i neri, ibianchi, i marrone chiaro e i gialli seguivano, marciando a quattro a quattro.

Mi guardai attorno un’altra volta, e subito gli innumerevoli cavalli danzanti si mutarono in animali di ogni tipo and e in tutti gli uccelli che ci sono, e ritornarono in volo ai quattro quadranti della terra da dove provenivano i cavalli, e svanirono.

Poi mentre camminavamo, c’era una nuvola che diventava enorme di fronte che si mutò in un tepee, e un arcobaleno; e attraverso la porta vidi sei anziani che sedevano in fila.

I due uomini con le lance ora presero posizione accanto a me , uno da ciascun lato, e i cavalli presero posto nei loro quadranti, guardando dentro, a quattro a quattro. E il più vecchio dei Nonni parlò con una voce gentile e disse: "Vieni subito dentro e non temere." E come parlò, tutti i cavalli dei quattro quadranti nitrirono per incitarmi. Così entrai e presi posto accanto ai sei, e sembravano più vecchi di quanto un uomo possa mai essere stato—vecchi come colline, come stelle.

Il più vecchio parlò di nuovo: "I vostri nonni di tutto il mondo hanno tenuto un consiglio, e ti hanno chiamato qua per insegnarti." La sua voce era molto gentile, ma adesso io tremavo tutto per la paura, perché sapevo che quelli non erano anziani, Ma i Poteri del Mondo. E il primo era il Potere dell’ovest; il secondo, del nord; il terzo, dell’est; il quarto, del sud; il quinto, del cielo; Il sesto, della terra. Lo sapevo questo, ed ero spaventato. Finche il primo Nonno parlò ancora: "Ascolta quelli là dove il sole cala, gli esseri del tuono! Vedrai, e avrai da loro il mio potere; e ti porteranno sull’alto e deserto centro della terra in modo che tu possa vedere: persino nel posto dove il sole brilla sempre, ti porteranno perché tu possa capire."

E mentre parlava di comprensione, Guardai giù e vidi l’arcobaleno brillare sopra di me di fiamme di molti colori.

Ora c’era una coppa di legno nella sua mano ed era colma d’acqua e nell’acqua c’era il cielo.

"Prendila," disse. "E’ la forza che fa vivere ed è tua."

Ora aveva un arco tar le mani. "Prendilo," disse. "E’ la froza che distrugge, ed è tua."

Poi indicò verso di esso e disse: "Guarda bene a lui che ora è il tuo spirito, è per te il suo corpo e il suo nome è “Ali d’aquila spiegate!."

E dicendo questo, si fece molto alto e cominciò a correre verso dove il sole cala; e improvvisamente era un cavallo nero che si fermò e si girò a guardarmi, e il cavallo era molto magro e malato; le sue costole sporgevano.
  Rispondi citando
Rispondi


Utenti attualmente attivi che stanno vedendo questa discussione: 1 (0 utenti e 1 visitatori)
 
Strumenti discussione
Modalità visualizzazione

Regole di scrittura
Tu non puoi inviare nuove discussioni
Tu non puoi inviare risposte
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice BB è Attivo/e
Faccine sono Attivo/e
Il codice [IMG] è Attivo/e
Il codice HTML è disattivato

Salto Forum


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 21:27.

Powered by vBulletin® Version 2024
Copyright ©2000 - 2024, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione in Italiano: P2psin.it & Cionfs.it

Skin By vB Skins
Friends of Webmaster Resources Copyright ©2009 ♥ BR3 Games ♥ All rights reservedNavbar with Avatar by Motorradforum
Cultural Forum | Study at Malaysian University